Francesco Capasso

A16

Ognuno di noi in certi momenti della vita si sente attratto o quasi risucchiato da persone o elementi che richiamano il nostro occhio, a seconda dei nostri piacimenti personali. Tra le pianure Campane e Pugliesi, ho sentito un senso di infatuazione, quasi innamoramento. Tutto così semplice e sottrattivo, la naturalità è sinonimo di semplicità.
La natura qui esprime del tutto la sua forza di vita, senza mezzi termini, prende il suo sopravvento,vive.
Il lavoro è stato svolto tra le pianure campane e pugliesi,i paesi elencati: Sferracavallo, Vallata, Candela, Rocchetta S.Antonio, S.Nicola.
Prende il nome di A16 perchè la stessa autostrada che divide i paesi raggiungibili, ovvero AUTOSTRADA DEI DUE MARI.
Il potere del paesaggio si riappropria del suo luogo nativo, nella maggioranza dei fotogrammi si ritrovano spesso sovraesposizioni volute, in modo che l'occhio dell'osservatore si concentri sull'oggetto sottostante, ovvero il soggetto. Nelle linee e geometrie la natura assume la sua razionalità di imposizione sul pianeta terra.

Pubblicato su Aesthetica Magazine, Honorable Mention - Minimalist Photography Awards, Neutral Density Photography Awards.


_____________________


Each of us in certain moments of life feels attracted or almost sucked in by people or elements that attract our eye, depending on our personal pleasures. Between the plains of Campania and Puglia, I felt a sense of infatuation, almost falling in love. All so simple and subtractive, naturalness is synonymous with simplicity.
Here nature fully expresses its life force, in no uncertain terms, takes over, it lives.
The work was carried out between the plains of Campania and Puglia, the countries listed: Sferracavallo, Vallata, Candela, Rocchetta S.Antonio, S.Nicola.
It takes the name of A16 because the same highway that divides the reachable villages, or AUTOSTRADA DEI DUE MARI.
The power of the landscape reclaims its native place, in most of the frames there are often intentional overexposures, so that the observer's eye focuses on the underlying object, that is the subject. In the lines and geometries, nature assumes its rationality of imposition on the planet earth.

Published in Aesthetica Magazine, Honorable Mention - Minimalist Photography Awards- Neutral Density Photography Awards.
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.capassofrancesco.it/a16-p26181

Share link on
Chiudi / Close
loading